Gennaro Vitiello

Sito ufficiale
 
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 

Mostra su Gennaro Vitiello

Di Raffaele Capano (del 12/01/2016 @ 17:37:07, in News, linkato 317 volte)
La mostra sulla vita e le opere di Gennaro Vitiello, mio padre, continua dal 17 gennaio alle scuderie di Villa Favorita. Bello ricordarlo come esempio di versatilità e genialità.
"Una Vita dedicata al teatro"

 

Filmato rarissimo: Luigi Necco intervista Gennaro Vitiello

Di Raffaele Capano (del 06/01/2016 @ 10:55:15, in News, linkato 278 volte)
Intervista a Gennaro Vitiello

Filmato rarissimo: Luigi Necco intervista Gennaro Vitiello

Posted by Gennaro Vitiello on Sabato 5 ottobre 2013
 

Il TG1 del 4 gennaio 2016 parla della premiazione di Giancarlo Giannini a Torre del Greco e della mostra su Gennaro Vitiello

Di Raffaele Capano (del 05/01/2016 @ 23:13:01, in News, linkato 250 volte)
TG1 Giannini a Torre del Greco

Il TG1 del 4 gennaio 2016 parla della premiazione di Giancarlo Giannini a Torre del Greco e della mostra su Gennaro Vitiello

Posted by Gennaro Vitiello on Martedì 5 gennaio 2016
 

Luigi Necco parla della scomparsa di Dely De Maio

Di Raffaele Capano (del 31/12/2015 @ 17:55:44, in News, linkato 186 volte)

Luigi Necco parla della scomparsa di Dely De Maio#teatroesse #gennarovitiello #delydemaio #lemigrante

Posted by Gennaro Vitiello on Giovedì 31 dicembre 2015
 

Toni Servillo su Gennaro Vitiello

Di Raffaele Capano (del 07/11/2013 @ 11:44:48, in News, linkato 717 volte)
Sul numero de L'Espresso, del 2 maggio 2013, è presente un'intervista a Toni Servillo, in cui l'attore parla anche di Gennaro Vitiello. Leggi l'articolo
 

Articolo Rino Mele

Di Raffaele Capano (del 05/11/2013 @ 09:18:58, in News, linkato 675 volte)
Articolo di Rino Mele pubblicato sul "Roma" del 9 aprile 2010, in occasione della fondazione della "Scena sperimentale Gennaro Vitiello" Leggi l'articolo
 

Gennarovitiello.it è su Facebook!

Di Raffaele Capano (del 18/04/2013 @ 18:52:03, in News, linkato 562 volte)
Il sito gennarovitiello.it ha aperto una pagina facebook ufficiale dedicata interamente al regista del Teatro Esse e della Libera Scena Ensemble!
Per raggiungere la pagina basta cliccare sul seguente link:
www.facebook.com/GennaroVitiello.it
 

Mostra su Gennaro Vitiello

Di Raffaele Capano (del 08/01/2012 @ 17:29:31, in News, linkato 4657 volte)
Due teatri un regista. Napoli teatro 1963 - 1985

Mostra sul percorso teatrale di Gennaro Vitiello a cura di Giovanni Girosi e Paola Visone Le storie, le messinscene, i progetti, i vissuti di cui la mostra Due teatri un regista. Napoli Teatro 1963 -1985 ripercorre e ricostruisce alcune tracce, sono legati, significativamente, alla storia della scuola di scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, che accoglie nei suoi ambienti il racconto di quelle esperienze. L’attività dei gruppi Teatro Esse e Libera scena Ensemble, guidati da Gennaro Vitiello e costituiti - in parte - da docenti, giovani diplomati, studenti dell’Accademia, attraversa un ventennio particolarmente fecondo della cultura teatrale. Il percorso della ricerca, disseminato di confronti generosi, ci ha consentito di analizzare e comprendere i sogni, i progetti, le attese, i fallimenti in cui si sono idealmente riconosciute intere generazioni. Autori, attori, registi, scenografi, costumisti, spettatori che hanno condiviso con il regista, il traduttore, l’artefice di straordinari incontri - quali le Settimane Internazionali di Teatro Laboratorio e la Rassegna del Giugno Vesuviano - passione e impegno. Dai densi contributi scientifici degli studiosi che hanno accolto il nostro invito, dalle generose testimonianze, dai bozzetti (20), dai manifesti (50), dalle foto di scena (200), dai documenti (lettere, progetti, statuti, etc.) indagati emerge il profilo di un acuto e sensibile ideatore di istanze poetiche, estetiche, etiche cui il percorso espositivo rende omaggio. Il progetto di ricerca e documentazione è finalizzato a comparare drammaturgie e allestimenti relativi ad uno dei periodi più significativi della storia culturale di Napoli, al fine di poter delineare un quadro generale dell’attività teatrale di Vitiello con uno sguardo attento alla contemporanea scena partenopea.
 

Nasce l'associazione "Scena Sperimentale Gennaro Vitiello"

Di Raffaele Capano (del 10/04/2010 @ 14:53:02, in News, linkato 1415 volte)
Giovedì 8 aprile 2010. È nata l'associazione "Scena Sperimentale Gennaro Vitiello". Riportiamo l'articolo di Rino Mele, pubblicato sul quotidiano "Roma" del 9 aprile 2010.


La storia di Cenerentola à la manière de... - foto di scenaLe frontiere della scena

Pulcinella si trasforma con frenetica velocità, ora ha la veste nera e la maschera bianca e da servo, nel sogno meridiano, si finge sazio sotto un albero di cuccagna: da affamato diventa padrone. Fare teatro a Napoli è condizione di sopravvivenza, utopia politica, gioco ilare e sublime, impedimento alla morte, una corsa alla rovescia per non cadere nello specchio delle allucinazioni notturne e fare (finalmente) le prove di quella rivoluzione che la pigrizia e l’atavica condizione di ubbidienza, monarchica e lealista, impedisce di fare. Il popolo napoletano, equamente plebeo e nobilmente borghese, sa che il potere è fragile, lo irride sottomettendosi, gioca a dissolverlo in una risata e un inchino. Il teatro di questa città-regione coglie sempre l’aspetto rivoluzionario della parola: gli artisti hanno una forte e attenta vocazione ai testi, quasi di esasperata filologia, ma solo per aprirne l’involucro, mettere allo scoperto il meccanismo della lingua e ricostruirlo in nuovissime e sorprendenti varianti. Ieri, 8 aprile, a Ercolano è sorta un’associazione di cultura teatrale, di critica e analisi della rappresentazione. Si chiama “Scena sperimentale Gennaro Vitiello”. Siamo nel 1967 (e gli anni che vengono dopo). Il periodo iniziale di Mario e Marialuisa Santella, Mario e Enzo Salomone, Peppe Barra e Mastelloni, Giulio Baffi, Moscato, così giovanilmente maturi, e ora uguali nel tempo, Lucariello: ma quanti nomi in quest’attimo dimentico. Gennaro Vitiello è uno degli autori, il regista, del glorioso (questo è l’aggettivo) Teatro Esse, con lui Anna Caputi, Odette Nicoletti, Giovanni Girosi, Carlo De Simone. Quale raffinato lavoro di lettura e sperimentazione teatrale nel teatro di via Martucci, “I Cenci” di Artaud, “K” di Sanguineti, “Prometeo” di Eschilo, “I negri” di Genet, “Medea” di Seneca e altri lavori da tradurre con urgenza in visione, in suono, mentre la scena diventa uno stretto ring. Poi il Teatro Esse in successive metamorfosi diventa Libera Scena Ensamble e, trasferendosi e trasformandosi ulteriormente, Teatro In Garage. La tempesta creativa degli inizi non è recuperabile, non si ripete, ma resta l’avida sete di entrare nel corpo del teatro, frantumarlo, ricostruirlo, farsene partecipi. Il lavoro di Libera Scena conferma i contatti precedenti, li rafforza con Roberto De Simone e le ricerche sulla musica, con Mario Martone, con tutto ciò che grida la visione. Ora che Gennaro Vitiello, da un quarto di secolo, non c’è più, quest’associazione ricorda il vento dolcemente aspro che con le sue regie seppe gridare su una scena. Ed è anche una pungente immagine di Napoli e il suo vorace senso dell’avanguardia: gli artisti di questa città vulcanica, il loro necessario correre oltre il segno di confine, stravolgerlo, fingere a volte ossequio alla tradizione ma fare la rivoluzione. Città di vento, di sapienza e fantasmi, che ha bisogno solo di una scena per riscattarsi, sentirsi aprire le ali. Intanto questa nuova associazione, “Scena sperimentale” (ne fanno parte Giovanni Girosi, Odette Nicoletti, Cordelia Vitiello) vuole ricordare un regista tra i più amati, tenerlo stretto alla memoria del nostro arso Sud ma anche contribuire a spingere verso l’alto la vocazione napoletana a interrogarsi, trasformarsi nelle cose che tocca, sentire l’ansia della rivoluzione necessaria.
Rino Mele

Il Roma - Pagina 1
Il Roma - Pagina 6
 

Pagina ufficiale su Facebook di Gennaro Vitiello

Di Raffaele Capano (del 05/04/2010 @ 08:42:24, in News, linkato 1506 volte)
Pagina ufficiale su Facebook dedicata a Gennaro Vitiello.
Se siete sul "Faccialibro" siete tutti invitati a iscrivervi.
 
Pagine: 1 2 3